Icons caret-sm-white star-half circle-drag icon-checkmark-nocircle icon-envelope Left Arrow Scroll down Scroll down close Expand Scroll down quote-marks squiggle Play Play Pause Pause long squiggle squiggle 1 close filter-icon Info Information Plus Icon Minus Icon Check Icon Check Icon
Italia Bandiera Italia italiano Cambia
Minicarrello
Italia Bandiera Italia italiano Cambia
Allenamento

Consigli degli esperti per correre con il freddo

Freccia in giù
Freccia in giù

Fai fatica a metterti in moto quando le temperature precipitano? Dall’Alaska arriva un runner pronto a condividere consigli su come correre con il freddo

Runner con una tazza mentre osserva il maltempo all’esterno

È importante che tu ti attenga alla tua routine, malgrado il tempo

L’aria è gelida. Il fiato che ti esce dalle labbra si condensa in una fitta nebbiolina. Non riesci a sentire né mani né piedi. Perché lo fai?

L’allenamento invernale darà i risultati desiderati in estate. Correre quando fa freddo può essere difficile, è vero, ma chiuderti in casa in inverno perché odi mettere fuori il naso nell’aria gelida non ti aiuterà a raggiungere i tuoi obiettivi di runner sulle lunghe distanze.

Fai tesoro di questi consigli per correre con il freddo, dalla fase che precede l’uscita fino a dopo la corsa.

Runner che sta indossando una giacca per uscire a correre.
Runner che corre affrontando il freddo

Prima della corsa: l’importante è vestirsi a strati

  • Valuta le condizioni atmosferiche e scegli i prodotti adatti al meteo. Se piove, indossa un cappello con visiera e una giacca leggera e impermeabile. Se fa più freddo, inizia con un caldo strato di base e poi aggiungi strati. Scopri di più sul vestirsi a strati in inverno.
  • Vestiti come se la temperatura esterna fosse più alta di 20 gradi, perché correndo ti scalderai e di sicuro non vorrai accaldarti troppo.
Runner che si sfrega le mani
Runner che fa stretching appoggiandosi a un’auto
Runner che entra in un’auto.
Runner che attraversa un ponte di corsa.

La corsa: i primi 10 minuti sono i più difficili

  • Preparati a mettercela tutta all’inizio. Il tuo corpo patirà il freddo e ci vorranno una decina di minuti prima di riscaldarti davvero.
  • Scarpe chiodate o con tacchetti sono un must quando si corre sul ghiaccio. Alcuni negozi di articoli sportivi applicheranno i tacchetti sulle scarpe in cambio di un piccolo supplemento. Vale decisamente la pena per evitare di infortunarsi e di perdere velocità scivolando sulla superficie ghiacciata.
  • Come in tutto ciò che riguarda la corsa, avere l’atteggiamento giusto ti aiuterà ad affrontare fisicamente la sfida del freddo. Inoltre, vale la pena pagare qualcosa in più per prodotti di qualità, in grado di durare e di tenerti al caldo chilometro dopo chilometro.
Profilo laterale di un runner
Runner su un sentiero

Dopo la corsa: defaticamento e bevande calde

  • È importante togliersi gli indumenti freddi e sudati il prima possibile per evitare di rabbrividire una volta fermi. Dopo il cambio, prenditi dieci minuti per sciogliere accuratamente collo, spalle, braccia e gambe, che saranno stati sottoposti a una maggiore tensione per via delle basse temperature.
  • Dopo una corsa al freddo non c’è niente di meglio di una cioccolata calda o una tazza di brodo per ritemprarsi.
  • E non dimenticare di bere dell’acqua: è facile rimandare questo semplice gesto, specie dopo una corsa al freddo, ma idratarsi è importante a qualunque temperatura.
Runner su un sentiero
Etichette
Scritto da
Brooks Staff

Staff di Brooks