Icons caret-sm-white star-half circle-drag icon-checkmark-nocircle icon-envelope Left Arrow Scroll down Scroll down close Expand Scroll down quote-marks squiggle Play Play Pause Pause long squiggle squiggle 1 close filter-icon Info Information Plus Icon Minus Icon Check Icon Check Icon
Italia Bandiera Italia italiano Cambia
Minicarrello
Italia Bandiera Italia italiano Cambia

Azione per il clima

Uomo che salta con un tramonto sullo sfondo

Il nostro approccio

In Brooks crediamo che il cambiamento climatico richieda un’azione urgente e universale. Viviamo, lavoriamo e corriamo in quanto parte di una comunità globale. Il pianeta è la nostra casa e poiché ci sono più di 150 milioni di persone in tutto il mondo che corrono all’aperto, è fondamentale prendersene cura.

Il Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico (Intergovernmental Panel on Climate Change, IPCC) e i principali climatologi di tutto il mondo concordano sul fatto che il mondo debba intraprendere azioni immediate, rapide e su larga scala, per dimezzare le emissioni globali entro il 2030. Dobbiamo inoltre azzerare le emissioni di gas serra (GHG) entro il 2050 per limitare l’aumento della temperatura globale di 1,5°C ed evitare gli impatti catastrofici del cambiamento climatico.

Abbiamo adottato un approccio scientifico per affrontare il cambiamento climatico e conformare gli sforzi volti alla riduzione delle emissioni in ogni ambito e livello della nostra impresa, dalla scelta delle materie prime ai processi produttivi, in ogni singolo passaggio della nostra catena di approvvigionamento globale.

Vista laterale di una donna che corre in una giornata soleggiata

I nostri impegni a favore del clima sono guidati da due obiettivi:

emissioni di gas

Ridurre le emissioni di gas serra seguendo le indicazioni della scienza.

Continua a leggere
azzerare le emissioni nette

Azzerare le emissioni nette di gas serra entro il 2040.

Continua a leggere

Ridurre le emissioni di gas serra seguendo le indicazioni della scienza

Due runner lungo un sentiero immersi in uno scenario con prati e un fiume
I nostri obiettivi:

  • Ridurre le emissioni assolute di gas serra Scope 1 e 2 del 50% entro il 2030 e del 90% entro il 2040 (partendo dalla baseline del 2021)
  • Ridurre le emissioni di gas serra Scope 3 per singola unità produttiva del 52% entro il 2030 e del 97% entro il 2040 (partendo dalla baseline del 2021)

Attenendoci alle migliori pratiche e alle linee guida dell’iniziativa Science Based Targets (SBTi), abbiamo definito ambiziosi obiettivi di riduzione di gas serra Scope 1, 2 e 3 a breve e a lungo termine, approvati per soddisfare lo SBTi Net-Zero Standard. I nostri obiettivi sono quindi in linea con una proiezione di 1,5 °C, l’indicazione più ambiziosa tra quelle proposte da SBTi, coerente con la riduzione richiesta per mantenere il riscaldamento globale sotto una soglia di 1,5 °C.

Il nostro impatto

Un primo passo fondamentale per intraprendere azioni volte a ridurre le emissioni di gas serra e raggiungere i nostri obiettivi basati su dati scientifici è quello di comprendere le fonti delle nostre emissioni di gas serra. Tracciamo e rendiamo note le nostre emissioni di gas serra, come previsto nel Greenhouse Gas Protocol, il principale standard di contabilizzazione dei gas serra per le aziende.

Fonti delle nostre emissioni di gas serra:

  • Ripartizione delle emissioni di gas serra Scope 1, 2 e 3:
    Scope 1: <0,5%
    Scope 2: <0,5%
    Scope 3: 99%
  • Ripartizione delle emissioni di gas serra Scope 3:
    Vedi diagramma
Climate Action
Le nostre fonti di emissioni di ambito 3

  • 15% Estrazione e lavorazione delle materie prime
  • 35% Materiali o componenti finiti
  • 18% Assemblaggio del prodotto finale
  • 4% Imballaggio
  • 17% Trasporto e distribuzione dei prodotti
  • 3% Fine vita e utilizzo dei prodotti
  • 7% Altro

Scopri di più sul nostro ultimo inventario delle emissioni di gas serra nel nuovo
report Corporate Responsibility Performance.

La nostra roadmap per il clima

Utilizzando le informazioni ricavate analizzando l’inventario delle nostre emissioni di gas serra, abbiamo sviluppato una roadmap per il clima che identifica alcune strategie finalizzate alla loro riduzione, lungo la nostra catena del valore. Tali strategie sono state sviluppate nel corso di una serie di workshop in collaborazione con i principali stakeholder della nostra organizzazione, tra cui i team di progettazione e sviluppo, approvvigionamento e distribuzione. Per ciascuna strategia identificata nei workshop, è stato realizzato un modello per calcolare la potenziale riduzione delle emissioni di gas serra, in modo da individuare percorsi chiari per perseguire tale diminuzione e raggiungere i nostri obiettivi su base scientifica.

Strategie chiave nel nostro approccio alla riduzione delle emissioni di gas serra:

Riduzione delle emissioni Scope 1 e Scope

Illustrazione di un edificio con le foglie

  • Convertire tutte le strutture gestite da Brooks a livello globale in strutture che utilizzano energia rinnovabile al 100%
  • Convertire la nostra flotta di veicoli in leasing in veicoli a basse emissioni

climate scope
  • Sostenere i nostri partner Tier 1 (assemblaggio finale) e Tier 2 (fornitori di materiali) perché riconvertano i loro impianti per l’uso di energia rinnovabile in loco
climate scope
  • Convertire i materiali tessili dei nostri prodotti per utilizzare procedure di tintura a basso impatto
  • Convertire i materiali in alternative riciclate o a bassa emissione di carbonio
  • Ottimizzare l’utilizzo dei materiali e ridurre gli scarti di produzione
climate scope
  • Transizione ai prodotti circolari
climate scope
  • Limitare la quantità di prodotti spediti per via aerea dalla fabbrica ai nostri centri di distribuzione

Scopri di più su alcune di queste strategie: consulta il nostro ultimo rapporto Corporate Responsibility Performance e visita la pagina dedicata al consumo sostenibile per conoscere le strategie che svolgono un ruolo chiave nel raggiungimento dei nostri obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra.

Valutiamo continuamente la nostra roadmap per il clima, sapendo che saranno necessarie ulteriori strategie per raggiungere i nostri obiettivi scientifici. Oltre ad analizzare l’inventario delle emissioni di gas serra, utilizziamo anche l’analisi del ciclo di vita (Life Cycle Assessment, LCA) come strumento per identificare nuove opportunità per ridurre tali emissioni e sviluppare la nostra roadmap per il clima. Scopri di più sulla nostra LCA per le Ghost

Sede generale globale Brooks

La sede centrale di Brooks è certificata LEED Platinum e consuma il 79% di energia in meno rispetto a un tipico edificio adibito a uffici. Si tratta anche il primo edificio commerciale a completare il Deep Green Pilot Program della città di Seattle, soddisfacendo e superando rigorosi parametri di sostenibilità nel corso di un periodo di 12 mesi. Tra gli altri obiettivi di edilizia sostenibile, il programma prevede la riduzione del consumo di energia e di acqua del 75% e il riutilizzo del 50% dell’acqua piovana raccolta, a differenza di quanto avviene per un comune edificio adibito a uffici.

Illustrazione di un edificio con le foglie
Caratteristiche ambientali della sede generale

  • Un sistema di riscaldamento e raffreddamento a base di acqua refrigerata consuma molta meno energia di un sistema HVAC standard.
  • Le lampadine a LED ad alta efficienza sono gestite da sensori, in modo che le luci si attivino solo quando necessario.
  • Le ampie finestre consentono alla luce naturale di illuminare l’edificio, riducendo la necessità di illuminazione artificiale.
  • Per influenzare il comportamento dei dipendenti, questi dati vengono comunicati quotidianamente attraverso gli schermi posizionati nel locale mensa.

Azzerare le emissioni nette di gas serra entro il 2040

Primo piano delle gambe di un runner
Il nostro obiettivo:

  • Azzerare le emissioni nette di gas serra entro il 2040

Siamo consapevoli che quanto prima il mondo riuscirà a limitare le emissioni di gas serra, tanto maggiori saranno le possibilità di contenere la temperatura globale al di sotto di circa 1,5 °C. Ecco perché ci siamo impegnati ad azzerare le emissioni nette di gas serra entro il 2040, con 10 anni di anticipo rispetto all’obiettivo all'obiettivo stabilito dall'Accordo di Parigi per il 2050.

Le partnership e l’azione globale saranno fondamentali per raggiungere i nostri ambiziosi obiettivi climatici. Per questo motivo, nel 2020, Brooks ha aderito al Climate Pledge (impegno per il clima), nato dalla collaborazione tra Amazon e Global Optimism. Brooks è stato il primo marchio sportivo, e tra le prime 40 aziende al mondo, a sottoscrivere l’impegno finalizzato alla soddisfazione dell’Accordo di Parigi con 10 anni di anticipo.

Il nostro cammino verso le zero emissioni

Come raggiungeremo le zero emissioni nette di gas serra:

  1. Dando priorità alla riduzione delle emissioni di gas serra seguendo le indicazioni della scienza del clima per raggiungere i nostri obiettivi su base scientifica a breve e a lungo termine. 
  2. Neutralizzando tutte le emissioni residue di gas serra attraverso crediti di carbonio verificati in modo indipendente.

Lungo il percorso intrapreso per la tutela del clima, abbiamo preso atto che, nell’immediato futuro, continueremo a essere responsabili di emissioni di gas serra. Per avere un impatto immediato, compensiamo parte delle emissioni residue di gas serra con crediti di carbonio.

Abbiamo voluto che Ghost 14, il nostro modello più venduto, fosse il primo dei nostri prodotti a emissioni zero. Il nostro è un impegno continuo: ogni nuova versione di Ghost arriverà nei negozi come scarpa a impatto zero. A partire dalla collezione Primavera 2024, abbiamo ampliato la gamma di modelli a impatto zero, estendendola a tutte le calzature e all’abbigliamento da trail.

Crediti di carbonio

I crediti di carbonio provengono da progetti che evitano, rimuovono o riducono in modo verificabile le emissioni di gas serra dall’atmosfera attraverso azioni quali l’abbandono dei combustibili fossili a favore di fonti di energia rinnovabili, il ripristino di terreni degradati con nuove foreste e soluzioni di “clean cooking”.

Come abbiamo scelto i programmi di credito a compensazione

Non tutti i crediti di carbonio sono uguali. Per garantire la qualità, acquistiamo crediti di carbonio da progetti verificati secondo i principali standard internazionali del mercato volontario dei crediti di carbonio (ad esempio Verra, Gold Standard, American Carbon Registry), ossia crediti di carbonio che siano aggiuntivi, permanenti, quantificabili e verificabili.

Inoltre, abbiamo selezionato accuratamente Climate Impact Partners, il nostro partner nell’ambito del programma di compensazione delle emissioni di carbonio, perché si impegna a svolgere una due diligence aggiuntiva rispetto a questi standard, valutando i progetti in base a una gamma più ampia di criteri e dandoci la certezza di operare solo con progetti di altissima qualità.

Infine, diamo priorità a progetti in linea con la scienza del clima e che producano impatti sociali e ambientali evidenti, oltre la sola riduzione delle emissioni di gas serra, come il miglioramento della qualità dell’aria, della salute e del benessere delle comunità.

Attualmente diamo priorità all’acquisto di crediti di carbonio da progetti che evitano o riducono l’immissione di gas serra in atmosfera, perché riteniamo che ciò abbia un impatto immediato sul cambiamento climatico. Il nostro approccio a lungo termine consiste nel passaggio all’acquisto di crediti di carbonio da progetti che rimuovono le emissioni di gas serra dall’atmosfera e le immagazzinano permanentemente.

Crediti di carbonio

In collaborazione con  Climate Impact Partners, selezioniamo progetti che rispondono ai nostri rigorosi standard e acquistato crediti di carbonio sufficienti per compensare le emissioni di gas serra da ciascun modello a emissioni zero che produciamo.

Portfolio energie rinnovabili, panoramica

globale: Il supporto di questo portfolio di energie rinnovabili facilita la transizione globale verso un futuro energetico a basse emissioni di carbonio. La generazione di energia è tra le maggiori cause responsabili delle emissioni di gas serra e gli investimenti in energie rinnovabili sono una soluzione rapida ed efficace per ridurre tali emissioni.

Standard: UN Clean Development Mechanism (CDM)

CONTINUA A LEGGERE

Albany Water Improved Forest Management, Albany, Stati Uniti

Panoramica: Prima del progetto, Albany, la capitale dello Stato di New York, non disponeva di un’area cuscinetto forestale, protetta in modo permanente, intorno al proprio bacino idrico. Il disboscamento controllato, pratica comune in questa regione, ha rischiato di compromettere non solo gli alberi, ma anche i benefici naturali che le foreste apportano alle fonti d’acqua. Le riduzioni delle emissioni si ottengono mantenendo le riserve di carbonio delle foreste al di sopra del disboscamento controllato.

Standard: The American Carbon Registry (ACR)

CONTINUA A LEGGERE

Cuel Wind Power, El Morro, Cile

Panoramica: Progetto di energia eolica situato a sud di Santiago, in Cile, che promuove la generazione di energia rinnovabile nella rete nazionale. Con questo progetto sono state installate 22 turbine eoliche a El Morro, nella regione di Bio Bio, in Cile, che forniscono elettricità a zero emissioni alla rete elettrica, evitando così le emissioni di gas serra grazie alla sostituzione delle centrali elettriche a combustibili fossili.

Standard: UN Clean Development Mechanism (CDM)

CONTINUA A LEGGERE 

Impatto zero certificato

Tutti i prodotti a emissioni zero di Brooks sono certificati in conformità con il protocollo CarbonNeutral, il quadro globale leader per la riduzione di carbonio. Questo a garanzia che il nostro operato sia in linea con le più aggiornate best practice del mercato volontario del carbonio.

Logo Certified Carbon Neutral

Impegno nell’azione a favore del clima: