Icons caret-sm-white star-half circle-drag icon-checkmark-nocircle icon-envelope Left Arrow Scroll down Scroll down close Expand Scroll down quote-marks squiggle Play Play Pause Pause long squiggle squiggle 1 close filter-icon Info Information Plus Icon Minus Icon Check Icon Check Icon
Svizzera Bandiera Svizzera italiano Cambia
Minicarrello
Svizzera Bandiera Svizzera italiano Cambia
Prodotti e tecnologia

Scarpe da training e scarpe da corsa: qual è la differenza?

Immagine dal basso di due runner che indossano scarpe da corsa.
Freccia in giù
Freccia in giù

Sei ai primi passi nella corsa o nel cross-training? Potresti avere la tentazione di riutilizzare le tue sneaker preferite. Ma potrebbe non essere una grande idea. Ecco alcune considerazioni da fare quando si scelgono delle scarpe da training rispetto a quelle da corsa.


Messe una a fianco all’altra, le scarpe da corsa e da training possono sembrare molto simili: anzi, le seconde potrebbe piacerti di più. Tuttavia, quando ci si trova a correre in strada o sui trail, la differenza tra scarpe da training e scarpe da corsa si nota.

La runner Hollie Sick lavora nel settore della vendita al dettaglio di articoli per il running da oltre otto anni e ha contribuito a evidenziare la differenza principale: lo stile di movimento.


Stile di movimento

Come spiega Sick, “Solitamente, le scarpe da cross-training vengono progettate per i movimenti laterali, mentre in quelle da corsa si privilegia il movimento in avanti”. Questo può voler dire che l’ammortizzazione e la stabilità delle scarpe da training non sono ideali per correre, mentre vanno benissimo per i movimenti laterali che si fanno giocando a basket o a tennis.


Una scarpa da cross-training potrebbe essere dotata di un’ammortizzazione minore rispetto a quella necessaria per l’impatto sull’asfalto, cosa che mette a rischio di potenziali infortuni. Dall’altra parte, una scarpa da corsa potrebbe avere un impatto negativo sulla performance nel momento in cui la si indossa per fare cross-training. Ad esempio, l’ammortizzazione tipica di una scarpa da corsa potrebbe esporti al rischio di infortuni in caso di allenamento con i pesi, esercizio che solitamente richiede una scarpa più bassa.


Materiali della scarpa

Se a volte una scarpa da corsa può essere utilizzata per il cross-training, non è sempre vero il contrario. Come fa notare Sick, “le scarpe da cross-training non vanno bene per percorrere lunghe distanze e spesso presentano pelle o rinforzi sui lati, cosa che le rende decisamente scomode”.


A nessuno piace trascinarsi appresso del peso supplementare quando corre: più leggere sono le scarpe, meglio è. Solitamente, le scarpe da corsa sono più traspiranti grazie all’abbondante impiego di tessuto mesh, che non solo tiene i piedi più freschi ma aiuta anche a prevenire le vesciche.


A proposito di vesciche: potrebbe essere necessario dotarsi di una scarpa da corsa di taglia più grande rispetto a una da cross-training, perché i piedi potrebbero gonfiarsi durante la corsa e causare la perdita di un’unghia (ahia!).


Se desideri impegnarti nella corsa e nel cross-training, può essere una buona idea acquistare scarpe specifiche per ciascuna delle due attività. Così, potrai praticare entrambe in modo piacevole e senza alcun rischio.


I consigli del nostro autore sono intesi solo per scopi informativi o educativi generali. Ti invitiamo a consultare sempre il tuo medico prima di apportare qualsiasi modifica relativa a corsa, alimentazione o routine di fitness.

Etichette
Scritto da
Tonya Russell
Tonya Russell con le mani sui fianchi

Sono una giornalista, una ragazza in forma, un’appassionata viaggiatrice e spesso combino le tre cose. Se non mi sto allenando per una maratona, probabilmente sto facendo un’escursione con i miei cani o andando a cavallo (in stile inglese). Vengo dal sud del New Jersey, il che significa che sono fan degli Eagles, non dei Giants.