caret-sm-white star-half circle-drag icon-checkmark-nocircle icon-envelope Left Arrow Scroll down Scroll down close Expand Scroll down quote-marks squiggle Play Pause long squiggle squiggle 1 close filter-icon Info Compare Compare Selected Information
Consigli per la corsa

Correre sotto il sole: sei consigli per proteggere la pelle dei runner che corrono all’aria aperta

Un runner sorridente che indossa un cappello a protezione della pelle prima di un’uscita.
Freccia in giù
Freccia in giù

Cosa c’è di meglio di una corsa all’aria aperta sotto il sole? Non molto, ma se hai intenzione di correre sotto il sole, tieni a mente questi sei consigli per proteggere la pelle.

Quando le temperature si alzano e arrivano i mesi estivi, probabilmente non vedi l’ora di indossare pantaloncini e canotta e andare a correre sotto il sole. Prima di farlo, però, è importante seguire alcuni consigli per proteggere la pelle ed evitare problemi cutanei in futuro. Se segui questi consigli, potrai lanciarti in tutte le corse che vuoi senza pensieri!

1. Corri presto al mattino o nel tardo pomeriggio

Il dermatologo ti dirà che il momento peggiore per stare all’aperto è a metà giornata, dalle 10 alle 14 circa, quando il sole è alto nel cielo. Punta alla prima mattinata o al tardo pomeriggio e alla sera per evitare il sole che picchia.

2. Applica la protezione solare

È essenziale metterla prima di uscire. Per correre, opta per una formula a prova di sudore che non coli. L’ideale sarebbe usare un fattore di protezione di almeno 15 e riapplicarlo se si rimane all’esterno per più di due ore. È importante applicare la protezione solare anche prima di indossare i capi di abbigliamento, in modo da coprire le aree che potrebbero rimanere esposte quando gli indumenti si spostano a seguito del movimento.

3. Cerca il lato della strada all’ombra

Se possibile, scegli percorsi che offrano molta ombra, costeggiati da alberi o edifici. E poi, l’estate è il momento ideale per le uscite lungo i sentieri ombreggiati dalle chiome degli alberi.

Due runner che indossano i run bra di Brooks

4. Indossa cappello e occhiali da sole

Questi due accessori insieme sono un’efficace protezione dai raggi solari. Un cappello a tesa larga protegge la parte superiore della testa, le orecchie e il viso. Gli occhiali da sole sono spesso dotati di un filtro che blocca i raggi ultravioletti, così si possono proteggere anche gli occhi.

5. Proteggiti anche se fai un’uscita breve

Forse pensi che la pelle sia al sicuro dai danni del sole durante una corsa veloce di 5 km, ma non è così. In soli 15 minuti, il sole è in grado di provocare dei danni, anche se la pelle non appare abbronzata o scottata.

6. Fai regolarmente un controllo dermatologico

Anche se ti proteggi dal sole con attenzione, se stai spesso all’aria aperta, la tua pelle è probabilmente soggetta a un qualche danneggiamento. Le visite dermatologiche annuali sono un buon modo per valutare gli eventuali danni e affrontarli prima che diventino un problema.

Correre al sole offre molti benefici, dalla dose giornaliera di vitamina D agli effetti positivi sull’umore, fino alla semplice possibilità di divertirsi a contatto con la natura. Certo, esci e vai a correre, ma non dimenticare di proteggerti dai raggi solari!

I consigli del nostro scrittore sono intesi solo per scopi informativi o educativi generali. Ti invitiamo a consultare sempre il tuo medico prima di apportare qualsiasi modifica relativa a corsa, alimentazione o routine di fitness.

Etichette
Scritto da
Amanda Loudin

Autrice in tema di salute e scienza

Amanda Loudin, che corre in una foresta

Sono runner e giornalista da più di due decenni. Sono anche allenatrice certificata di running e niente mi rende più felice che combinare scrittura e corsa. Mi trovi sui trail con gli amici a due e quattro zampe.